Generale Nazista (racconti fotografici)

Generale Nazista

Era un generale nazista. O forse no. Era un ebreo, forse un politico, forse un inventore. Un musico, certo, ed un poeta. A volte era stato un topo, ed altre un avventuriero. Era un naufrago, un marinaio ed altre un boia, un omicida seriale. Era tutti i personaggi dei libri che leggeva, che ogni giorno, lungo la strada che percorreva il parco sentiva vivere e crescere dentro sé.

Era le mille possibilità delle canzoni. Era le note che sentiva ed amava. Lui, che non sapeva tenere uno strumento in mano.

Era un fotografo, un artista, compagno di Capa e Erwitt, un uomo da trincea.

Era un guerriero e ogni volta che, tornando dal lavoro, per una piccola frazione di tempo i suoi occhi si incrociavano con quelli di lei… Lei era un ballerina. Cinese. Una splendida bambola di porcellana lasciata sul ciglio della strada. Quegli occhi così grandi, da essere portata via. Accosto, Sali. Era un sognatore, un uomo innamorato. Di lei, della strada. Del mondo che vedeva scorrere dalla sua panchina nel parco.

(30.03.2010)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: